Disponibilità e booking

 
7 notti
 
2 persone
 
Senza bambini
 
 
 
 

Richiesta

 
7 notti
 
2 persone
 
Senza bambini
 
 
 
 
 

Gorizia e Nova Gorica: Capitali Europee della Cultura nel 2025

Il titolo di Capitale europea della Cultura viene assegnato ogni anno a due città europee diverse, appartenenti a due Stati membri dell'Unione Europea. L'obiettivo di questa iniziativa è proteggere e valorizzare la ricchezza e la diversità delle culture presenti in Europa, evidenziando le caratteristiche culturali comuni ai popoli europei e promuovendo il contributo della cultura allo sviluppo a lungo termine della città. 

Questo titolo rappresenta un'opportunità eccezionale per la riqualificazione di un territorio e la rinascita del turismo locale. L'iniziativa è nata nel 1985 grazie all'allora Ministro greco della Cultura, Melina Mercouri.
Veszprém, Timișoara ed Eleusi sono le tre città detentrici del titolo per l'anno 2023. 

Nel 2025, la capitale europea della cultura sarà transfrontaliera e coinvolgerà due città, una italiana (friulana per l’esattezza!) e l'altra slovena: Gorizia e Nova Gorica. Si tratta di due territori vicinissimi ma lontani, storicamente separati da un confine che oggi segna invece un cammino condiviso.   
La storia di Gorizia come città divisa inizia nel 1947. In questa sede, si stabilì che il confine tra l’Italia e la Jugoslavia doveva correre proprio lungo la città, separando il centro storico, che rimaneva all’Italia, dalla stazione ferroviaria Transalpina e alle zone di periferia, che passavano invece sotto il controllo della Jugoslavia.Per dividere i due paesi, venne eretto quello che poi divenne celebre come “il muro di Gorizia“, una sorta di predecessore di quello di Berlino.
Per volere di Tito, poi, è stata costruita una città in Jugoslavia, Nova Gorica. Le frontiere resteranno completamente chiuse con una sola eccezione: domenica 13 agosto 1951, “la domenica delle scope”. In occasione dell’anno santo, infatti, Tito aveva deciso di concedere agli abitanti di Nova Gorica di incontrare i loro cari a Gorizia. Una fiumana di gente si ritrovò così a Casa Rossa, storico valico di confine, per rivedere i parenti. Centinaia di persone si riversarono in Italia per fare acquisti, per depositare risparmi in banca, o anche per assistere alla messa, impossibile in Jugoslavia.La sera fecero tutti ritorno oltre al muro, ma questa giornata è rimasta per anni nella memoria, a testimonianza della vicinanza tra i due popoli, nonostante per la geopolitica fossero in due blocchi separati.

L’apertura territoriale avviene gradualmente, a partire dal 1962, con la stipula degli Accordi di Udine. Il rapporto tra i due paesi ha subito la vera svolta nel 2004, quando la Slovenia entrò nell’Unione Europea, poi ancora nel 2007, quando aderì all’area Schengen e nel 2025 quando Gorizia e Nova Gorica diventeranno le Capitali Eurepee della Cultura. 

Curiosità:
  • Il motto dell’iniziativa è Go! Borderless, anche se nel momento in cui è stato presentato il Bid Book (il documento ufficiale della candidatura GO!25) erano appena stati ripristinati i confini a causa del lockdown per il Covid-19.
  • Sono stati organizzati più di 600 eventi, tra cui spettacoli con clown, tornei di calcio, concerti di pianoforti sospesi sull’Isonzo…
  • Uno degli obiettivi è la riqualificazione delle aree più degradate tramite progetti infrastrutturali. Tra i nostri preferiti il “Jungle Busket” ed il parcogiochi sul confine per incentivare la socializzazione tra i bambini delle due diverse nazionalità. 
Admin Hotel Savoy (Grado) (Zeppelin)
 
 

Alla scoperta del Friuli Venezia Giulia

Grado, ma anche l’Hotel Savoy, godono di una gran fama all’estero, soprattutto nei paesi nordici, con Austria e Germania in testa essendo stata la “Spiaggia dell’Impero”…
E’ invece una destinazione tutta da scoprire per molti italiani, come ...
Admin Hotel Savoy (Grado) (Zeppelin)
 
 
 
Dettagli
 
 
 

Amourrina

Le murrine sono delle piccole tessere di vetro colorato che vengono utilizzate nella tecnica artistica del mosaico e che sono diventate, nel corso della loro tradizione millenaria, un elemento di design molto apprezzato in gioielleria e nella ...
Admin Hotel Savoy (Grado) (Zeppelin)
 
 
 
Dettagli
 
 
 

Cosa c'è di nuovo quest'anno?

Questa è la classica domanda che ci viene posta ad ogni riapertura per la nuova stagione. Sì perché ogni anno c’è qualche novità, qualche miglioria e ormai le persone se lo aspettano.
E alle porte della 71esima stagione forse ancora di più, ...
Admin Hotel Savoy (Grado) (Zeppelin)
 
 
 
Dettagli
 
 
 
 
Hotel Savoy Grado
 
via Carducci, 33 - 34073 Grado Tel.+39 0431 897111
Aeroporti vicini 23 km dall’aeroporto Internazionale di Trieste 126 km dall’aeroporto Internazionale di Venezia 160 km dall’aeroporto Internazionale di Lubiana
 
 
 
Iscrizione newsletter
 
Iscriviti
 
 
 
Voucher regalo
Acquistate un voucher soggiorno e vivete una vacanza memorabile.
Acquista adesso
 
Hotel Tre Cime
Il nostro partner-hotel a Sesto
 
 
 
Plan your stay
Apertura 2024: dal 22 marzo al 20 ottobre
Il nostro team di prenotazione è sempre a disposizione per aiutarvi a pianificare il vostro viaggio, fare una prenotazione o cambiarne una già esistente. 
Chiamateci al numero +39 0431 897111 oppure scrivete a reservation@hotelsavoy-grado.it